Secondo la nuova ricerca dell’Osservatorio Accredia “Accreditamento e certificazioni. Valore economico e benefici sociali” la certificazione accreditata di un sistema di gestione (per la qualità, ambientale, per la sicurezza sul lavoro, alimentare, ecc.) contribuisce a far crescere il fatturato delle imprese dal 2% al 18%.

La ricerca ha preso in esame le certificazioni ambientali, quelle energetiche, sulla sicurezza del lavoro e sulla sicurezza alimentare e l’applicazione di alcune direttive e normative europee, quali macchine, giocattoli e rumore.
Lo studio ha messo in luce come le attività eseguite dagli organismi e dai laboratori producano benefici per la collettività in termini di ambiente, salute e sicurezza, grazie alla riduzione degli effetti negativi – come minor inquinamento, minori malattie e infortuni – e dei costi associati.

Grazie alle certificazioni ambientali, le imprese italiane certificate riducono le proprie emissioni di gas serra in media del 6,9% rispetto ai peers; un risparmio che vale complessivamente oltre 7,7 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti annue. Le aziende che hanno adottato sistemi di gestione per la sicurezza del lavoro registrano un numero minore di infortuni e una minore gravità degli stessi rispetto a imprese con le stesse caratteristiche. In particolare, gli infortuni diminuiscono in media del 16% (fra il 7% e il 46% in funzione del settore di appartenenza); la riduzione della gravità è ancora più marcata e arriva al 40%.
Infine, l’azione congiunta degli operatori pubblici e privati che svolgono prove e certificazioni lungo la filiera alimentare promuove e tutela la sicurezza alimentare contribuendo sensibilmente alla riduzione delle malattie legate al cibo.

Se siete interessati a certificare la vostra azienda contattateci e chiedeteci un preventivo, senza impegno, scrivendo a segreteria@euroinfoteam.com o telefonando allo 0571-526983.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *