Un’adeguata formazione e informazione del lavoratore sui rischi e sul corretto comportamento da tenere per svolgere la propria attività possono evitare l’evento infortunistico.

L’evento si verifica quando il lavoratore attua una condotta differente da quella corretta e validata, mettendo a rischio se stesso e i colleghi. Le misure di prevenzione degli infortuni sul lavoro hanno lo scopo di evitarlo. È fondamentale quindi garantire a tutti i lavoratori una formazione adeguata.

In molte realtà aziendali occorrono anni per radicare la cultura della sicurezza e ripetute azioni formative per modificarne i comportamenti. Per questa ragione la formazione deve perseguire i seguenti obiettivi strategici fondamentali:

  1. Trasferire le conoscenze tecniche specialistiche
  2. Fornire conoscenze di base polivalenti per:
    1. Individuare i rischi
    2. Risolvere problemi e criticità
    3. Comunicare con gli altri operatori
    4. Cooperare con essi
  3. Educare alla sicurezza
  4. Sviluppare una motivazione all’apprendimento permanente per la sicurezza

Inoltre, sarà efficace se ripetuta nel tempo e ad ogni cambiamento organizzativo:

  • iniziale alla costituzione del rapporto di lavoro
  • per trasferimento del lavoratore ad un altro reparto o area produttiva
  • per cambio di mansione
  • per aggiornamento

In conclusione ogni lavoratore è una risorsa importante per l’azienda, per questo deve essere tutelato dai rischi che può incontrare svolgendo la sua mansione. La mancanza di un’adeguata formazione sulla sicurezza può comportare delle conseguenze gravose per l’azienda: infortuni, periodi di assenza, interruzione delle attività, danni economici, sanzioni penali. I corsi di sicurezza sul lavoro servono a rendere i lavoratori più consapevoli dei rischi e più preparati ad affrontarli, diminuendo le probabilità di infortuni e incidenti sul lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *